web analytics

Chi sono

Home / Chi sono

Traduzioni e webdesign di qualità: per rispondere ai bisogni di una clientela esigente ed eterogenea, che richiede completezza e competenza, servono molteplici esperienze in grado di offrire molteplici soluzioni.

Credo nella diversificazione, perché tutti abbiamo molteplici potenzialità che, opportunamente e sapientemente guidate e incanalate, ci possono rendere più appetibili sul mercato del lavoro e ricercati da chi ha bisogno di una consulenza che soddisfi al meglio le proprie esigenze.     

 

INFORMATICA

Dopo varie vicissitudini scolastiche, poco adatte alle mie capacità e attitudini, sono entrato nel mondo dell’informatica con il mio primo computer, un Commodore 64, vivendo poi il periodo d’oro degli Amiga per approdare infine al PC. Nel 1996 inizia l’avventura telematica con la scoperta del mondo delle bbs e della rete FIDONET, a cui ho dedicato uno spazio tutto suo: DEDICATO  A  FIDONET. L’anno seguente scopro Internet e il percorso non è certamente concluso; tutto muta e si evolve, in un’infinita spirale di conoscenza che coinvolge tutti, utenti e addetti ai lavori. Per forza o per desiderio personale, bisogna adattarsi ai cambiamenti che il progresso (e la vita stessa) ci impone, ma non per questo dobbiamo rincorrere sempre l’ultima novità. L’eleganza e la fruibilità devono mantenere una certa indipendenza e la diversificazione dalla massa, a lungo termine, può (anzi, DEVE!) essere la carta vincente del successo, in ogni campo.

 

TRADUZIONI

Ho avviato una collaborazione, da settembre 2013, con la rivista online, indipendente e gratuita, TNT-Audio, in qualità di traduttore dall’inglese e correttore di bozze. La rivista tratta argomenti hi-fi, quindi si parla di amplificatori, diffusori, lettori cd, giradischi e molto altro. Gli aggiornamenti sono settimanali; normalmente il nuovo numero è online al sabato.
Da dicembre 2016 ho avviato una collaborazione con Babelcube, una piattaforma grazie alla quale autori e traduttori si incontrano e collaborano attivamente per diffondere le proprie opere e far conoscere il proprio lavoro. Ogni volta che un libro sarà pubblicato ne darò notizia nella sezione TRADUZIONI/BABELCUBE.

 

LETTERATURA

Da sempre amante della lettura e dei libri, quando ho tempo (e la Musa ispiratrice mi accompagna) mi piace anche scrivere, sia in prosa che in versi. Ho pubblicato due libri: GOCCE e TRA L’IMMENSO E L’INFINITO (rispettivamente, una raccolta di racconti e una di poesie). Come lettore mi piace in generale la fantascienza (e Asimov non può mancare nella mia biblioteca personale); quando voglio un pizzico di adrenalina in più qualche bel “giallo” (magari vecchio stile, tipo John Dickson Carr, Rex Stout, Georges Simenon); per la Cultura chi altri se non il professor Eco? E l’elenco potrebbe continuare. Diciamo che sono un lettore onnivoro e, quando mi trovo in biblioteca, la scelta di un libro è spesso casuale, non finalizzata alla ricerca di un titolo o di un autore in particolare. Lascio che siano i libri a cercare me, non viceversa.

 

MUSICA

Che altro dire? Quando libero la mia creatività frustrata (!) o quando, più semplicemente, mi godo un attimo di relax mi piace essere accompagnato dai miei artisti preferiti: Bruce Springsteen, Billy Joel, Pink Floyd, Abba, Supertramp ed Enya tra gli stranieri; Pooh, Pierangelo Bertoli, Ligabue, Sergio Cammariere, Rino Gaetano, Roberto Vecchioni, Lucio Dalla e Franco Battiato tra gli italiani. Sarebbe troppo lungo elencarli tutti. Generi diversi, a seconda del momento e, perché no, anche dell’umore. Inoltre, oggi, con Internet, è possibile scoprire nuovi generi e nuovi artisti da tutto il mondo, che difficilmente trovano spazio nella programmazione radiofonica standard. Menzione e saluto speciale per gli Hora Nona Gospel Singers e l’Antica Officina dei Miracoli.

 

CINEMA

Dimenticavo! Sono un fan di Star Trek; come con la carta stampata anche nella settima arte apprezzo molto il genere fantascientifico in generale, ma non disdegno incursioni anche in altri generi, decisamente più impegnati. Nomi tipo Kubrick, Malick, Kieslowski non possono mancare nel bagaglio cinematografico di ognuno; del resto bisogna pescare un po’ qua e un po’ là per non rischiare di percorrere una sola strada. Come diceva Totò: “È la somma che fa il totale!“. Anche qui è pressoché impossibile stilare un elenco esaustivo; aggiungiamo “mostri sacri” come Alberto Sordi, Carlo Verdone, Woody Allen… e chi più ne ha più ne metta.